LE MICROSPIE 2012-01-16

La microspia

 è un dispositivo elettronico costituito solitamente da un microfono e da un trasmettitore capace di intercettare conversazioni vocali e ritrasmetterle attraverso le onde radio (radiofrequenza).

Strumento indispensabile per chi svolge indagini estremamente riservate o, nei limiti previsti dalla legge, per chi tenta di risolvere casi abbastanza problematici; viene solitamente posto in vicinanza delle persone per ascoltarne le conversazioni.

Estremamente semplice da utilizzare anche per chi non ha particolari competenze, si può occultare ovunque e in modo assai veloce senza destare alcun sospetto, i nascondigli sono veramente infiniti: , in un vaso, in un telefono, in auto, sotto un tavolo, in una cavita strutturale, in un lapadaio sotto un divano ecc.

Caratteristiche tecniche

Le microspie presentano caratteristiche molto differenti tra di loro, si va dal semplice ascolto della voce (microspia audio), alla trasmissione del video; l'evoluzione della tecnologia ha permesso la realizzazione di differenti funzioni quali:

VOX: consente di trasmettere solo quando nell'ambiente sorvegliato sono presenti voci o rumori, consentendo così di allungare la durata delle batterie e ridurre il rischio di intercettazione tramite un rilevatore di microspie, idem e per quelle che si attivano per movimento come questa nella figura

Controllo remoto: consente di attivare e disattivare la microspia tramite un comando remoto (telecomando), così da poter disattivare la trasmissione quando la zona controllata è sottoposta a bonifica, quindi rendere non rintracciabile il segnale e dunque il luogo in cui è installata la microspia

Attivazione con timer: per stabilire se in un veicolo è presente una microspia collegata all'alimentazione, si utilizza la tecnica di misurare l'assorbimento del mezzo quando lo stesso non è in funzione; in condizioni normali l'assorbimento è nullo, in presenza di una microspia sarà rilevato il relativo consumo di corrente. Per effettuare tale misura è necessario scollegare la batteria per interporre un amperometro (strumento di misura assorbimento); alcune sofisticate microspie dispongono di un dispositivo che rileva la disconnessione della batteria e mette in stand-by il circuito della microspia stessa per un tempo predefinito, così da non risultare durante la misura dell'assorbimento di corrente.

Le dimensioni ed i modelli delle microspie sono innumerevoli: il mercato offre ampia possibilità di scelta, si va dalla microspia di ridottissime dimensioni utile per essere occultata ovunque nella maniera più agevole e secondo le proprie esigenze, a quella dalle dimensioni leggermente più grandi ma con funzioni altamente sofisticate.

L'autonomia della microspia dipende dall'assorbimento di corrente della stessa e dalla capacità della batteria utilizzata, ma, se viene collegata alla corrente elettrica, l'autonomia è ovviamente illimitata.

Il segnale trasmesso può essere ascoltato tramite un ricevitore dedicato o tramite un classico scanner di radiofrequenza, nel caso si tatti di una microspia gsm per l'ascoltio si puo usare un comune cellulare..

qui di sotto vi segnaliamo alcune microspie,

Nuovi prodotti

Nessun nuovo prodotto in questo momento

PayPal

Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out